La legge e' uguale per tutti e' una bella frase che rincuora il povero, quando la vede scritta sopra le teste dei giudici, sulla parete di fondo delle aule giudiziarie; ma quando si accorge che, per invocar la uguaglianza della legge a sua difesa, e' indispensabile l'aiuto di quella ricchezza che egli non ha, allora quella frase gli sembra una beffa alla sua miseria. Piero Calamandrei, 1954

Scriminanti culturali: ancora un ‘no’ da parte della Cassazione – Cass. Pen. 14960/2015 (www.giurisprudenzapenale.com)

Cassazione Penale, Sez. III, 13 aprile 2015 (ud. 29 gennaio 2015), n. 14960
Presidente e Relatore Mannino, P.G. Canevelli

Con la pronuncia che si segnala la terza sezione della Corte di cassazione ha nuovamente confermato l’orientamento della giurisprudenza di legittimità in ordine alla rilevanza da riconoscere alle cd. scriminanti culturali.

Continua a leggere su www.giurisprudenzapenale.com

Rapporto UnhcrMigrazioni forzate, più di 60 milioni

Con quasi un milione di rifugiati e migranti che finora hanno attraversato il Mediterraneo e i conflitti in Siria e altrove che continuano a provocare incredibili livelli di sofferenza, il nuovo rapporto dell’UNHCR avverte che nel 2015 si potrebbero superare tutti i precedenti record di migrazioni forzate. Il 2015 potrebbe essere l’anno in cui le persone costrette a fuggire supereranno i 60 milioni per la prima volta. Ad oggi, una persona su 122 è stata costretta ad abbandonare la propria casa

continua a leggere su vita.it

Visti umanitari per l’Italia, ingresso sicuro per 1000 profughi

Roma – 12 dicembre 2015 – Si chiamano corridoi umanitari e servono a salvare vite. Permetteranno ai profughi di arrivare in Italia senza rischiare la morte sui barconi.
Ad aprirli, per la prima volta nel nostro Paese, è un’intesa firmata ieri da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese evangeliche in Italia e Tavola Valdese con i ministeri degli Esteri e dell’Interno. Il prossimo passo sarà l’istituzione di uffici in Marocco, in Libano e, successivamente, in Etiopia per profughi provenienti da Siria, Etiopia e altri Paesi dell’Africa Subsahariana.

continua a leggere su migrantitorino